Amazon PRIME DAY imperdibile !

HTML

BlogItalia - La directory italiana dei blog Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
MyFreeCopyright.com Registered & Protected
MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Test

Ero una cuoca, ora mi riposo ma mi piace condividere idee e ricette, appunti ed esperimenti del mio viaggio intorno al cibo

venerdì 30 novembre 2012

Ghirlanda di avocado. Antipasti di Natale altenativi

La ghirlanda di Avocado è una versione alternativa che vi propongo per gli antipasti di Natale, perfetta anche per chi è vegetariano.

In effetti le versioni possono essere quasi infinite. Sullo stesso tema vi ho già proposto la ghirlanda di pasta sfoglia ripiena e la ghirlanda di verdure.

La ghirlanda di avocado si fa molto facilmente preparando un'abbondante Guacamole e sistemandola pazientemente in un grande piatto nella forma di una ghirlanda natalizia, molto decorativa ma anche molto sfiziosa, che potete completare con abbondanti piccoli creackers o crostini aromatizzati.

Ingredienti: 
  • 3 avocado
  • 1 peperone rosso
  • 2 pomodori rossi
  • 1/2 cipolla bianca
  • 2 limoni
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 cucchiaino di Cumino in polvere
  • 1 presa generosa di peperoncino in polvere
  • sale e pepe q.b.
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 15 minuti
Occorrente: Coltello, terrina, forchetta

giovedì 29 novembre 2012

Antipasti di Natale. Pacchettini tutti da mangiare

Tra gli antipasti di Natale questi pacchettini infiocchettati tutti da mangiare, sono veramente un'idea molto originale, decorativa e sfiziosa.

Per preparare i pacchettini-antipasto ci vuole solo un po' di pazienza ma gli ingredienti sono semplici e anche dietetici. La base è sempre un formaggio fresco spalmabile a cui aggiungere secondo il vostro gusto:
  • erbe aromatiche, spezie, verdure, etc.
Vi propongo un paio di varianti che renderanno questi antipasti colorati e molto speciali.

Ingredienti: (le dosi indicate sono per preparare un grande pacchetto sufficiente per 6/8 persone, ma potete realizzare tante monoporzioni assortite)
  • 500/600 g di formaggio fresco spalmabile
  • 200 g di ricotta
  • 1 mazzetto di erba cipollina fresca
  • due rametti di aneto
  • 1 cucchiaio di salsa wortchester
  • 1 peperone rosso
  • 1 manciata di puntarelle (per fare i fiocchi)
  • pepe in grani per decorare
  • 1 mazzetto di rucola per servire
Difficoltà: Media
Tempo di preparazione: 20/30 minuti
Occorrente: Mixer o frullatore

Piattini di sfoglia al caviale. Antipasti di Natale

I piattini di sfoglia al caviale danno un tocco molto raffinato alla tavola di Natale e sono un antipasto allo stesso tempo molto semplice da preparare.

Per dare corpo e aggiungere sapore stendiamo una base di salmone oppure di pesce spada affumicato e sistemiamo dei triangolini di limone e fili di erba cipollina per decorare.

Ingredienti: (per 4/6 persone)
  • 1 conf. di pasta sfoglia o pasta brisé
  • 100 g di salmone o pesce spada (o tonno) affumicato
  • 1 barattolino di caviale nero
  • 1 limone
  • erba cipollina fresca
  • burro q.b. 
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti
Occorrente: Stampini circolari,  placca da forno, carta forno

mercoledì 28 novembre 2012

Ghirlanda di verdure. Antipasti di Natale

La ghirlanda di verdure è un altro modo stuzzicante e molto decorativo di preparare gli antipasti di Natale.

Mettendo insieme le verdure in modo semplice, aiutandoci con una base di bignoline, possiamo creare una decorazione natalizia tutta da mangiare e anche dietetica.
I bigné vuoti potete acquistarli pronti anche al supermercato oppure potete prepararli in casa seguendo la ricetta dei bignè che trovate qui: come si fanno i bignè

Ingredienti:
  • 18/20 bignè piccoli vuoti
  • 200 g di formaggio fresco spalmabile
  • 150 g di ricotta
  • 1 broccolo verde
  • 10 pomodori pachino
  • 1 peperone rosso
  • sale q.b.
  • olio extravergine d'oliva
  • basilico fresco alcune foglie
  • erba cipollina alcuni fili
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 30 minuti
Occorrente: Pentola, piatto grande, sac-à-poche con becco a stella, ciotola

Coppette ai gamberi. Antipasti di Natale

Le coppette ai gamberi sono uno degli antipasti di Natale più classici e anche più facili da fare.

Decorativi e raffinati, li serviamo in coppette preparate con la pasta sfoglia o la pasta fillo riempite con un base di formaggio fresco.
  • Ingredienti: (per 6 persone)
  • 1 conf. di pasta sfoglia (o pasta fillo)
  • 6 code di gambero (o 12 gamberetti sgusciati)
  • sale e pepe q.b.
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 mazzetto di aneto per decorare
  • 1 limone
  • 1 cucchiaio di capperi (dissalati)
  • 100 g di formaggio fresco spalmabile
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 15/20 minuti
Occorrente: Ciotola, stampini  per muffin o  in ceramica

Antipasti di Natale. Fagottini con noci e caprino

I Fagottini con noci e caprino sono la terza idea per gli Antipasti di Natale, preparati con la pasta sfoglia o la fillo.

In questo caso potete utilizzare entrambe: la pasta sfoglia se volete un fagottino morbido, utilizzate invece la pasta fillo se preferite un fagottino croccante.
(Le altre ricette le trovate cliccando qui: antipasti di natale)


Ingredienti: (per 4/6 persone)
  • 1 conf. di Pasta sfoglia stesa (oppure 1 conf. di pasta fillo)
  • 100 g di noci tritate
  • 200 g di formaggio caprino a pasta morbida
  • sale q.b.
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 1 pizzico di semi di coriandolo tritati o pestati
  • Foglie di salvia fresche per decorare
  • grani di pepe rosa
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 10/15 minuti
Occorrente: Mattarello,  placca da forno, carta forno

martedì 27 novembre 2012

Ghirlanda di sfoglia. Antipasti di Natale

La ghirlanda di sfoglia è un'altra idea per preparare gli antipasti di natale. E' molto bella da vedere e può essere presentata in tavola come antipasto ma anche come elemento decorativo.

La ghirlanda si può preparare con la pasta sfoglia oppure con la pasta di pane lievitata. Quella che vi propongo è una versione salata con i carciofi.

Ingredienti: 
  • 2 conf. di pasta sfoglia stesa (oppure 500 g di pasta di pane)
  • 500 g di cuori di carciofi
  • 150 g di mozzarella o scamorza
  • 100 g di olive nere
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 limone
  • 1 spicchio d'aglio
  • origano e timo
  • sale q.b.
  • 1 tuorlo
Difficoltà: Media
Tempo di preparazione: 20/30 minuti
Tempo di cottura: 25/30 minuti
Occorrente: mattarello, stampo per ciambellone, terrina, padella

Antipasti di Natale. Con la pasta sfoglia e la fillo

Gli Antipasti di Natale occupano sempre un posto speciale tra le ricette, perchè il cenone della vigilia, o il pranzo del giorno di Natale, è lungo ed elaborato e gli antipasti devono essere all'altezza, aprendo la strada in modo stuzzicante e anche decorativo al resto delle pietanze.

Quindi vi propongo una serie di ricette di antipasti facili in diverse versioni.
Iniziamo con gli antipasti preparati con la pasta sfoglia o la fillo.



Stelle di pasta sfoglia con alici e melograno Ingredienti: (per 6 persone)
  • 1 conf. di Pasta sfoglia stesa
  • 6 Alici sotto sale 
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 cucchiaio di chicchi di melograno
  • 1 cucchiaio di succo di melograno
  • 1 cucchiaio di ricotta salata grattugiata
  • pepe rosa q.b. 
  • semi di papavero per decorare
  • 1 ciuffo di prezzemolo per decorare
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 10/15 minuti
Occorrente: Mattarello, tagliapasta a stella, carta forno, placca da forno

lunedì 26 novembre 2012

Come si fa la frutta brinata per decorare

Fare la frutta brinata per decorare torte e dolci è veramente semplice ed è un modo molto raffinato per abbellire torte glassate, dolcetti oppure per allestire un centro tavola un po' speciale.

In occasione delle feste di Natale preparare la frutta brinata può essere un'ottima idea per fare delle decorazioni molto speciali, anche di un semplice panettone già pronto o di piccoli dolcetti al burro.

Ingredienti: 
  • Frutta mista assortita (frutti di bosco, uva, spicchi di arance, mandarini cinesi, lichis, etc.)
  • 1 albume d'uovo freschissimo
  • 125 g di zucchero semolato finissimo (frullatelo per renderlo più sottile possibile)
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 30/60 minuti
Occorrente: Terrina, sbattitore, piatto grande, carta forno, pennello per dolci

Torta natalizia senza burro

Una torta natalizia senza burro, ricchissima e golosa di frutta fresca e secca, preparata con una ricetta molto facile e tipica dei paesi del nord-Europa.

Questa torta dallo squisito aroma di arancia e spezie è ottima come alternativa agli altri tipici dolci di Natale e si può servire con un buon vin santo.
  • Per le più virtuose, può essere rivestita con una semplice glassa di zucchero e arricchita con decori natalizi.
Ingredienti: (per 8/10 persone)
  • 1 kg di frutta mista disidratata (albicocche, prugne, uvetta, fichi, mele, banane, etc.)
  • 150 g di arance a fette
  • 140 g di ananas sciroppato (o fresco)
  • 3 cucchiai di frutta secca tritata (noci, nocciole, mandorle)
  • 250 ml di Brandy
  • 200 g di zucchero di canna bruno
  • 80 ml  di olio di mais o girasole
  • 3 uova
  • 1 bustina di vaniglina
  • 1 cucchiaio di marmellata di arance (o albicocche)
  • scorza grattugiata di 1 arancia 
  • 250 g di farina 00
  • 60 g di farina manitoba
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino raso di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino raso di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • 1 spolverata di pepe nero
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 30 minuti+riposo
Tempo di cottura: 2/3 ore 
Occorrente: Terrina, cucchiaio di legno, stampo per dolci quadrato o rettangolare da 22/23 cm, carta forno 

martedì 20 novembre 2012

Linguine al ragù di gamberi

Le linguine al ragù di gamberi, sono un primo piatto di pesce che si può sfruttare a Natale e in tutte le occasioni in cui è previsto un menu 'di vigilia', così come per una cena raffinata ma facile da preparare.
primi-piatti-natale-pesce
Per preparare il ragù utilizziamo code di gamberi e gamberetti. Aggiungiamo un tocco speciale con una manciata di pistacchi tritati. Per la pasta potete utilizzare delle linguine di grano duro, ma vi consiglio la pasta fresca all'uovo.
Ingredienti: (per 4 persone)
  • 320 g di linguine
  • 300 g di code di gamberi rosa (*)
  • 150 g di gamberetti
  • 200 g di pomodori rossi
  • sale e pepe q.b. (meglio se verde)
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di vodka
  • prezzemolo fresco
  • 2 cucchiai di pistacchi tostati
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura:  10 minuti
Occorrente: Padella, pentola, mestolo forato

Biscotti e pupazzini dell'Avvento

Biscotti e pupazzini dell'Avvento, perchè nella Giornata mondiale per i diritti dei bambini, ho deciso di dedicare una ricetta proprio ai bambini.
Una ricetta facile, per fare in casa i biscotti e i pupazzi di frolla per l'albero di Natale.

Oltre a fare dei biscotti golosi, è un modo divertente di stare in cucina perchè ci dà l'occasione di esprimere tutta la nostra fantasia, senza limiti. Le forme possono essere le più svariate, a seconda anche di come vogliamo utilizzarli: alberelli, stelle, pupazzi di diverse misure, palline, mezzelune, angeli, casette e anche pacchetti dono. Con grande pazienza e manualità - ma soprattutto con gli stampini giusti - si possono fare anche tanti Babbo Natale con le sue renne.
Per le decorazioni infatti potete utilizzare innanzitutto la glassa di zucchero e albume - anche questa potete colorarla con alcune gocce di colorante alimentare - poi potete aggiungere perline di zucchero, codette, frutta secca e insomma tutto quello che vi ispira.
biscotti-dell'avventobabbo-natale-di-frolla

I biscotti dell'Avvento, ci arrivano dalla tradizione del nord dell'Europa dove tipicamente si preparano con lo zenzero, quindi per fare i biscotti allo zenzero basterà aggiungere nell'impasto della pasta frolla un buon cucchiaio di zenzero in polvere e anche prepararne una versione salata, con la frolla salata o pasta brisé.
Di seguito vi indico una pasta base per fare dei biscotti squisiti che nell'impasto hanno anche le mandorle. Potete personalizzarla sostituendo le mandorle con del cacao, o aggiungendo cannella e zenzero.
Ingredienti:
  • 350 g di farina 00 
  • 300 g di burro 
  • 100 g di mandorle tritate finissime  
  • 120 g di zucchero di canna 
  • 1 presa di sale
  • 3 tuorli + 1 albume per la glassa 
  • 1 bustina di vaniglina 
  • 125g di zucchero vanigliato per la glassa
  • coloranti per alimenti (facoltativi)
  • codette, zuccherini, smarties etc. a piacere
Tempo di preparazione: 20 minuti + decorazioni
Tempo di cottura: 10/15 minuti Occorrente: Mattarello, tagliabiscotti, carta forno, placca da forno, stecchini di legno

giovedì 15 novembre 2012

Cupcake di Natale. Troppo carini e golosi

E' troppo presto per i Cupcakes di Natale? Può darsi ma non ho potuto resistere nel condividere questi deliziosi Cupcakes in tema natalizio. Facili, semplici ma troppo carini e in realtà pure molto golosi.


Ho trovato questa foto su www.iwastesomuchtime.com e ho tirato giù una ricetta per poterli realizzare. Come già potete intuire sono veramente di una semplicità unica ma, come sempre in questi casi sono i dettagli che contano.
    Questi cupcakes saranno perfetti per la tavola di Natale ma anche per un invito a cena pre-natalizio con le amiche o nei giorni di festa.

    Ingredienti: (per 8/10 pz)
    • 180 g di farina 00
    • 1 pacchetto di cacao amaro in polvere
    • 4 uova
    • 100 g di zucchero
    • 50 g di cioccolato extra fondente
    • 1 pizzico di sale
    • 80 g di burro 
    • scorza di 1 limone
    • 1/2 cucchiaino di cannella
    • 1 bustina di vaniglina
    • 1 bustina di lievito per dolci
    Per decorare 
    • 125 g di zucchero a velo
    • 1 albume d'uovo freschissimo
    • 50 g di cioccolato extra fondente
    • 8/10 fragole grandi 
    Difficoltà: Facile
    Tempo di preparazione: 30 minuti
    Tempo di cottura: 30 minuti
    Occorrente:Terrina, stampo per torta ∅ 24, coppapasta alti, sbattitore, sac-à-poche, pirottini carta

    Muffin alla zucca speziati. Facili e buonissimi

    Muffins alla zucca speziati, una ricetta originale americana che ho trovato su un libro e tradotto per voi. Una ricetta facile da realizzare per sfruttare la zucca in modo molto gustoso, aggiungendo spezie aromatiche e semi di girasole.

    Questi muffins potete utilizzarli in qualsiasi occasione: per un aperitivo con le amiche, per una cena a buffet, un brunch domenicale, per lo spuntino o per una cena un po' creativa e potete scegliere la dimensione e di conseguenza lo stampo da utilizzare.

    Ingredienti: (per 12 pezzi grandi)
    • 250 g di farina 00
    • 2 uova grandi
    • 200 g di purea di zucca
    • 120 g di burro a temperatura ambiente
    • 100 g di zucchero semolato
    • 55 g di zucchero di canna
    • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
    • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
    • una grattata abbondante di noce moscata
    • 1 bustina di vaniglina
    • 10 g di lievito per dolci in polvere
    • 2,5 g di bicarbonato in polvere
    • una presa di sale
    • 2 cucchiai di panna liquida
    • 80 g di uvetta
    • 80 g di noci pecan o noci normali tritate
    • 2 manciate di semi di girasole per decorare
    Difficoltà: Facile
    Tempo di preparazione: 15 minuti
    Tempo di cottura: 20/25 minuti
    Occorrente: Terrina, frusta, stampo per muffins o stampini monoporzione

    sabato 10 novembre 2012

    Muffins dolci di polenta e ricotta. Squisiti e senza glutine

    I muffins dolci di polenta e ricotta sono veramente squisiti da preparare e risultano perfetti per chi è intollerante al glutine. La farina di mais infatti, oltre ad avere ottime qualità per la salute rispetto a quella bianca, non contiene glutine.

    In questa versione che vi propongo, i muffins sono preparati con la ricotta e le prugne secche fatte rinvenire. Sono veramente speciali, ma potete anche omettere le prugne o sostituirle secondo il vostro gusto. Un'ottima alternativa sono i fichi.
    Nella ricetta troverete anche della farina bianca, se volete prepararli per chi è celiaco, ovviamente sostituitela con la farina di riso.

    Ingredienti: (per 8 pezzi grandi)
    • 250 g di farina di polenta (o farina di mais macinata media)
    • 125 g di farina 00 (o farina di riso)
    • 2 uova
    • 200 g di ricotta (di mucca o di pecora)
    • 100 g di burro (oppure 5 cucchiai di olio d'oliva o di mais)
    • 100 g di zucchero di canna
    • 8/10 prugne secche
    • 1 cucchiaio colmo di miele
    • la scorza grattugiata di 1 limone
    • 5 g di bicarbonato
    • 1 presa di sale
    • 100 ml di acqua tiepida
    Difficoltà: Facile
    Tempo di preparazione: 15 minuti
    Tempo di cottura: 30/35 minuti
    Occorrente: Terrina, frusta, sbattitore, stampo per muffins o pirottini monoporzione

    Come si fa il torrone al cioccolato

    Il torrone al cioccolato, forse più del torrone classico bianco è uno dei dolci più consumati a Natale e durante tutte le festività.

    Il torrone al cioccolato, proprio come quello classico bianco (trovi la ricetta qui) è un dolce antichissimo, di origine araba, che però era già diffuso in Italia e in Europa fin dal 1400 e si può fare in casa abbastanza facilmente e personalizzare in moltissimi modi.
    • Ad esempio utilizzando frutta secca di diversi tipi, mescolandola insieme, aromatizzando al caffè, al liquore o all'arancia, etc.
    Anche in questo caso, possiamo ottenere un torrone duro oppure una consistenza morbida. La ricetta che vi propongo è per fare il torrone al cioccolato fondente con le nocciole, dalla consistenza dura-friabile. Accorciando il tempo di cottura del miele si ottiene un torrone più morbido.

    Ingredienti:
    • 400 g di cioccolato fondente (o al latte)
    • 750 gr. di nocciole sgusciate
    • 300 g di zucchero
    • 350 g di miele 
    • 3 albumi
    • 40 g di ostie (facoltative)
    Difficoltà: Media
    Tempo di preparazione: 2 ore
    Occorrente:  Pentole, pentolino,  sbattitore, cuchiaio legno, stampo/placca

    venerdì 9 novembre 2012

    Come si fa la carbonara doc

    La carbonara è uno dei primi piatti più amati in tutta Italia e ormai anche all'estero e forse il suo successo è dato dal fatto che nonostante sia nata come piatto povero, ha tutto il gusto ricco della saggezza popolare.

    La pasta alla carbonara infatti era il piatto dei pastori del Lazio che univano alla pasta i prodotti che avevano a disposizione, come le uova e il pecorino, per dare condimento. Un antenato del piatto unico.
    La cosa fondamentale della carbonara però - ed è l'errore più diffuso in tutto il mondo - è che va preparata con il guanciale. Non si usa la pancetta, ma il guanciale, che ha un sapore molto più delicato e meno grasso.
    Un'altra cosa fondamentale è preparare bene le uova perchè la carbonara deve essere cremosa e fluida.

    Ingredienti: (per 4 persone)
    • 320 g di spaghetti o pasta corta
    • 5 uova freschissime
    • 30 g di grana grattugiato
    • 50 g di pecorino romano grattugiato
    • 100 g di guanciale suino in una sola fetta
    • sale q.b.
    • pepe nero
    • olio extravergine di oliva
    Difficoltà: Facile
    Tempo di preparazione: 20 minuti
    Occorrente: Pentola, padella, terrina, frusta

    Come si fa il torrone classico

    Fare il torrone in casa non è particolarmente difficile, richiede solo un po' di tempo e attenzione, ma i risultati sono veramente straordinari e potete scegliere il formato secondo i vostri gusti o le esigenze.

    Il torrone classico, quello bianco, arricchito di mandorle oppure di nocciole, è uno dei dolci tipici del Natale, che però ci arriva invece dalla tradizione araba, maestra in tutte le preparazioni con le mandorle, e la frutta secca in genere.
    Il torrone bianco è diffuso in tutta Italia, anche se ogni regione ha creato le sue varianti, a cominciare dalla principale, cioè quella del torrone tenero. Esistono anche molte altre varianti da nord a sud, in cui si utilizzano ad esempio le nocciole, i pistacchi, si aggiungono scorzette di frutta, si ricopre di cioccolato, etc.

    Se volete prepararlo in casa per dargli la forma potete utilizzare qualsiasi stampo rettangolare di metallo o di silicone, con i bordi alti da un minimo di 3 cm in poi. Ovviamente più lo stampo è stretto e più recuperate in altezza.
    Il torrone può essere anche un'ottima idea regalo per Natale, dunque potete prepararne diversi formati da avvolgere con delle carte speciali, un bel fiocco e un'etichetta personalizzata con gli ingredienti.
    Ingredienti: 
    • 650 gr. di mandorle sgusciate (o nocciole)
    • 300 gr. di miele
    • 300 gr. zucchero
    • 200 gr. di scorzette miste (potete sostituire con 50 gr. di pistacchi pelati)
    • 2 limoni
    • 3 albumi d'uovo
    • 1 bustina di vaniglina
    • 1 confezione di ostia (si trova in farmacia e nelle pasticcerie)
    Difficoltà: Media
    Tempo di preparazione: 3/5 ore
    Occorrente: Casseruole grandi, ciotola grande, placca di metallo con bordi alti, sbattitore, sacchetti trasparenti per alimenti.

    giovedì 8 novembre 2012

    Prevenire il cancro a tavola. I giorni della ricerca dell'AIRC

    Questa è la settimana della ricerca sul cancro, o meglio i giorni della ricerca dell'AIRC e, fino all'11 novembre vedranno tante iniziative nelle piazze, in rete, in Tv e anche nei supermercati.


    Come ormai sappiamo infatti si può prevenire il cancro a tavola, con un'alimentazione corretta e con l'aggiunta di una serie di cibi antitumorali.

    Quindi per stare in salute bisogna iniziare a fare bene la spesa. Intanto sia i nutrizionisti che gli esperti ricercatori dell'AIRC ci raccomandano alcune regole fondamentali:
    • Tante verdure, tanta frutta, tanti legumi, cibi freschi e poco trattati, pochi grassi e niente burro nè margarina.
    • Le carni rosse vanno ridotte drasticamente, le carni magre e bianche si possono consumare ma sempre con moderazione.
    • Aumentare il consumo di cereali ma integrali e di pesce (qualsiasi tipo va bene). Formaggi, latte e yogurt meglio se magri.
    • Eliminare fritti, grassi animali, colesterolo cattivo, ridurre il caffè, bere molta acqua.
    Ma oltre a tutto questo, che già ci garantisce una buona salute, ci sono molti alimenti speciali perchè sono in grado di combattere le cellule cancerose, prevenire la loro formazione e aiutare il corpo a rinforzare le difese immunitarie. Eccovi l'elenco.

    martedì 6 novembre 2012

    Come si fa il Pandoro

    Il Pandoro è il mio dolce di Natale preferito, più o meno come per metà degli italiani.

    Ed è un dolce tipico per il quale dobbiamo ringraziare la città di Verona e Domenico Melegatti che il 14 ottobre 1894 depositò il brevetto di un dolce con la sembianza di una stella a otto punte, raffigurato in un quadro del pittore impressionista Angelo Dall’Oca Bianca, anche se un dolce simile esisteva fin dal medioevo.
    Il Pandoro, a differenza del panettone, è veramente una sfida perchè è il risultato di un delicatissimo processo sia di lievitazione che di sfogliatura, grazie alla grande quantità di burro che contiene.

    In questo processo tre elementi sono fondamentali:
    • gli ingredienti che devono essere di altissima qualità, 
    • la scrupolosa sequenza delle fasi di lavorazione e infine 
    • la pazienza e la cura con cui affrontiamo la sua preparazione. 
    E' una ricetta abbastanza complessa ma vale la pena di provare con entusiasmo. Un Pandoro ben riuscito, a differenza del panettone, ha una pasta molto alveolata, con tante piccole bolle (a destra nella foto), mentre nel panettone gli alveoli sono larghi e si vedono grandi bolle di lievitazione.

    Quella che vi propongo è la ricetta classica del Pandoro con sfogliatura e lievito naturale.  Se invece fate parte dei fans del Panettone, trovate la ricetta qui: come si fa il panettone

    Ingredienti: (per 1 pandoro da 1Kg)
    • 350 g di manitoba
    • 150 g di farina 00
    • 200 g di lievito madre
    • 150/170 g di zucchero
    • 6 uova
    • 250 g di burro
    • 100 g di panna fresca liquida (o 1 yogurt bianco o panna acida)
    • 1 cucchiaino raso di sale
    • 40/50 g di acqua tiepida
    • 2 bustine di vaniglina
    • zucchero a velo vanigliato
    Difficoltà: Media/Alta
    Tempo di preparazione: 2 ore+ tempi di lievitazione e attesa
    Tempo di cottura:  40/60 mnuti
    Occorrente: Bilancia, ciotola grande, ciotola extra large,  stampo per pandoro, pennello da pasticciere, pellicola, planetaria o sbattitore con ganci, mattarello, carta forno

    lunedì 5 novembre 2012

    Rigatoni al prosciutto e pecorino

    I rigatoni al prosciutto e pecorino sono un primo piatto veloce ma molto gustoso, che si può preparare in bianco oppure con un po' di salsa di pomodoro.

    Per il prosciutto vi consiglio di utilizzare un San Daniele o del gambuccio di montagna.
      Ingredienti: (per 4 persone)
      • 320 g di rigatoni
      • 100 g di prosciutto crudo in una sola fetta
      • sale e pepe q.b.
      • olio extra vergine d'oliva
      • 1 spicchio d'aglio
      • prezzemolo e basilico
      • 60 g di pecorino romano
      • 200 g di salsa di pomodoro (si può anche omettere)
      Difficoltà: Facile
      Tempo di preparazione: 15 minuti
      Occorrente: Terrina, pentola

      Come si fa il Panettone in casa

      Il Panettone è il dolce tipico del Natale italiano e in particolare della Lombardia e di Milano.

      E' un prodotto che sta a metà tra l'arte della panificazione e la pasticceria. Il panettone infatti, secondo la ricostruzione storica più accreditata, nacque nel forno di un panettiere, un certo 'Toni' che per la prima volta impastò il suo pane con le uova, il burro, i canditi forse per una ragazza, creando il primo 'pane-de-toni', che è diventato il panettone che conosciamo.
      La ricetta del panettone si è diffusa in tutta Italia e viene prodotto ovunque in versioni anche molto diverse tra loro, come succede quasi sempre.
      La ricetta milanese del panettone resta quella originale ed è anche ufficialmente protetta con un marchio, che attesta soprattutto gli ingredienti e il procedimento di lavorazione che deve essere rigorosamente artigianale. 
      Ecco cosa dice il protocollo che concede il Marchio DE.CO. a quello che può essere chiamato 'panettone milanese'.
      Per produrlo devono essere utilizzati esclusivamente i seguenti ingredienti: 
      Acqua - Farina (di provenienza lombarda, con assunzione di responsabilità del produttore) - Zucchero -Uova fresche lombarde Latte fresco lombardo - Burro di provenienza lombarda - Uvetta sultanina - scorze di arancia candite, -cedro candito calibro minimo 8 x 8 - Lievito naturale - Sale 
      Si possono eventualmente utilizzare in aggiunta: Miele (con indicazione di quale tipo e della sua provenienza lombarda) - Vaniglia naturale - Burro di cacao.  
      Non è consentito l'uso di alcun altro ingrediente, ed in particolare di: tuorli congelati, tuorli pastorizzati, siero di latte e derivati, latte UHT, latte condensato, latti fermentati, yogurt, burro anidro, grassi vegetali (ad esclusione del burro di cacao), lievito di birra, malto ed estratto di malto, vanillina, amido, lecitina di soia, emulsionanti, aromi naturali, coloranti, conservanti.  
      È severamente vietato l'uso di qualsiasi ingrediente proveniente da OGM (Organismi Geneticamente Modificati). 
      Dunque come vedete tra le caratteristiche fondamentali del Panettone c'è l'utilizzo di Lievito naturale. Questa è la base fondamentale per preparare il panettone, anche in casa ed è questo innanzitutto che lo rende molto diverso dal prodotto industriale, che invece utilizza, in generale, il lievito di birra.

      Fare il Panettone in casa, è solo questione di tempo, pazienza, ingredienti di qualità. Non ci sono particolari difficoltà nella realizzazione, anzi.
      E' un dolce, che si basa sui metodi e sui tempi della panificazione e della lievitazione naturale, che ha bisogno di tutto il tempo che richiede.
      Siccome sono sicura che ormai avete imparato benissimo a fare il lievito naturale e anche il pane (trovate le indicazioni qui), so anche che il Panettone vi riuscirà benissimo e vi ricompenserà con una grande soddisfazione, anche mentre lo preparate. Per me è stata una splendida avventura dall'inizio alla fine. Provate anche voi con la ricetta che vi indico passo per passo e seguite con attenzione tutte le indicazioni per la preparazione, gli accessori e l'occorrente. 
      Considerate che dal momento in cui cominciate, occorrono almeno 2 giorni interi di lavorazione e lievitazione, prima di arrivare al giorno di cottura e che dovete avere a disposizione il lievito madre già efficiente e rinfrescato.  Se partite da zero, iniziate perciò dalla preparazione del lievito il lunedi. A fine settimana potrete iniziare a preparare il vostro panettone.

      Ingredienti: (per 2 panettoni da 750 g)
      • 500 g di farina 00
      • 600 g di manitoba (o anche tutta manitoba)
      • 200 g di lievito madre
      • 6 uova (4 tuorli)
      • 300 g di zucchero
      • 350 g di burro
      • 15 g di sale
      • 3 cucchiai colmi di miele 
      • 1 bustina di vaniglina
      • 250 g di uvetta
      • 250 g di canditi
      • scorza grattugiata di 1 arancia 
      Difficoltà: Media
      Tempo di preparazione: 3 giorni
      Tempo di cottura: 30/40 minuti
      Occorrente: Planetaria o  sbattitore con ganci per impastare, ciotola  extra large, bilancia, telo pulito, stampi per panettone 

      sabato 3 novembre 2012

      Lasagna con verza e salsiccia

      Una lasagna con verza e salsiccia, un primo piatto autunnale saporito ma facile da preparare.
      Questa ricetta si può preparare anche con un altro tipo di pasta, sia all'uovo che di grano duro, in tutti i casi si passa in forno.

      Ingredienti: (per 4/6 persone)
      • 1 conf di lasagne da 500 g (o altra pasta)
      • 250 g di salsiccia
      • 400 g di verza
      • 1/2 bicchiere di vino bianco
      • sale e pepe q.b.
      • olio extravergine di oliva
      • 4 cucchiai di polpa di pomodoro
      • 1 scalogno grande
      • prezzemolo
      • 150 g di taleggio o altro formaggio per fondere
      • 60 g di parmigiano grattugiato
      Difficoltà: Facile
      Tempo di preparazione: 15 minuti
      Tempo di cottura totale: 30 minuti
      Occorrente: Pentola, padella, pirofila o teglia da forno

      Come si fa il pane al latte

      Il pane al latte, quasi sempre in forma di panini, si può fare in casa come il pane normale.
      Il pane e i panini al latte hanno una consistenza soffice e morbida e sono perfetti per essere farciti sia in versione salata che dolce.
      Anche l'impasto può essere arricchito con dello zucchero, per preparare dei panini dolci, come le merendine che si acquistano: flauti, panini al cioccolato etc.
      Ingredienti:
      • 500 g di farina (anche mescolata per metà con la manitoba)
      • 200 g di latte
      • 1 cubetto di lievito di birra
      • 1 tazzina di olio di girasole (oppure olio di oliva)
      • 15 g di sale
      • 2 cucchiai di zucchero
      Difficoltà: Facile
      Tempo di preparazione: 30 minuti+lievitazione
      Occorrente: Terrina, pellicola, placca da forno 

      venerdì 2 novembre 2012

      Spezzatino in padella con zucca e uvetta

      Vi propongo uno spezzatino in padella con zucca e uvetta. Un secondo piatto che può diventare anche piatto unico se ci accompagnate delle patate o del riso, bianco o saltato.

      Per un sapore veramente speciale vi suggerisco di utilizzare dei bocconcini di carne di maiale.
      • La preparazione è veloce e si cuoce con pochissimi grassi ma il risultato è molto gustoso, anche per il pranzo domenicale, grazie alle spezie che aggiungono un bel tocco aromatico. 
      Ingredienti: (per 4/6 persone)
      • 1 grossa fetta di zucca (circa 800g)
      • 500 g di spezzatino di maiale
      • sale q.b.
      • olio extra vergine d'oliva
      • 1/2 tazza di uvetta
      • 1 tazza di cipolline
      • qualche rametto di timo
      • 1/2 cucchiaino di semi di finocchio
      • 1/2 cucchiaino di Curry in polvere
      • 1/2 bicchiere di aceto balsamico
      • 1 scalogno
      Difficoltà: Facile
      Tempo di preparazione: 10 minuti
      Tempo di cottura: 20/30 minuti
      Occorrente: Padella grande o tegame

      Cerchi una ricetta o un ingrediente? Trovala da qui